La vera Essenza del Viaggio

La mia idea di viaggio è nettamente lontana dall’andare in un luogo da esplorare frettolosamente,  o stare, per la maggior parte del tempo, distesa su un lettino,  a bordo piscina, in qualche struttura a cinque stelle, che, per carità, ha il suo fascino, ma preferisco non sprecare così il mio tempo.

Per me viaggiare è molto di più!

Qualcuno dice che un viaggio lo vivi tre volte: quando lo pensi, quando lo vivi e quando lo ricordi, ed io non potrei essere più d’accordo.

Innanzitutto è ASPETTATIVA verso una nuova avventura che sta per prendere forma, ma anche CURIOSITÀ ed ORGANIZZAZIONE, affinché si ottimizzi il tempo a disposizione. Infatti tendo a fare ricerche, sui social e su varie guide, sulla meta scelta mesi prima dalla data di partenza, per poi scrivere papiri su tutto ciò che c’è da fare, da vedere e da mangiare. Faccio tante liste, interminabili liste, e poi me le porto dietro!

Poi subentra l’ATTESA e, avvicinandosi la data della partenza, comincia il CONTO ALLA ROVESCIA, che mi carica di positività, ma è anche fonte di stress per chi mi sta attorno, perché non parlo d’altro, in modo quasi ossessivo.

Giunti a destinazione è il momento delle EMOZIONI, date da tutti i colori, sapori, odori, suoni in cui ci imbattiamo, incontrando nuove culture, nuovi usi e costumi, o semplici strade e paesaggi.

Ogni singolo momento o elemento deve essere vissuto nella sua pienezza, perché ogni viaggio è uno scambio tra ciò che ci portiamo dietro e ciò che raccoglieremo altrove, dando luogo ad una RICCHEZZA che nessuno potrà mai toglierci.

Tornati a casa, disfacendo le valigie, trovando mappe, scontrini, biglietti vari, ed in alcuni casi, vedendoci addosso anche qualche graffio o livido, certamente, verremo sfiorati da un po’ di MALINCONIA, che si mescola a tutto ciò che abbiamo vissuto, sottoforma di RICORDO, di un profumo di un luogo, o di una pietanza, o di un viso, o di un aneddoto raccontato o vissuto.

Ho letto da qualche parte che non sono le persone a fare viaggi, bensì i viaggi a fare le persone, perché un viaggio lo viviamo anche dentro noi stessi, trovandoci a raccontare con parole nuove un momento vissuto, scoprendoci, ogni volta, diversi… cresciuti!

264 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *